Skip to content

Se mi lasci non vale.

novembre 13, 2009

Diciamo la verità, questo web 2.0 è anche uno specchio del nostro “farci notare”. Inutile negarlo.

In fondo, pubblichi uno status su Facebook perchè vuoi che i tuoi amici commentino ciò che hai scritto, se riporti una notizia su Twitter, non ti dispiace se qualcuno ti retwitta , apri un thread su FriendFeed con l’idea che possa nascere una interessante discussione (grazie alle opinioni degli altri utenti).

Più utenti ti “seguono” sui Social Network, maggiore sarà la possibilità che il tuo pensiero conquisti una buona visibilità / viralità.  E’ necessario, quindi, “fidelizzare” anche i componenti del proprio network per evitare che abbandonino i nostri feed? Sul come farlo ne proverò a parlare in una delle prossime puntate: ma è ovviamente quasi ed esclusivamente una questione di qualità dei contenuti.

Un thread su Friendfeed di oggi, lanciato da Foxarts, attiva invece una discussione molto interessante sulla reazione degli utenti iscritti ad un Social Network, nel momento in cui scoprono che un loro subcriber (o friend, chiamatelo come volete) decide di cancellare la sottoscrizione ai propri feed.
Come si comportano davanti a questa eventualità? Fanno finta di nulla? Ricambiano il “favore”? Cercano di riconquistare l’utente? O nemmeno si pongono il problema?

C’è chi dice che l’utilizzo di sistemi che notifichino (vedi FFspy per Friendfeed) gli utenti che decidono di non “seguirci” più, sono solamente un modo per dimostrare al mondo che la nostra presenza sui Social Network è appesa alla voglia di “web-notorietà”.
C’è chi sostiene che questi strumenti sono comunque importanti per capire i flussi di ingresso ed uscita dal proprio feed, capire se le argomentazioni che ogni giorno propiniamo sono davvero interessanti.
C’è chi non si cura di questo aspetto, perchè se segue un utente, lo fa semplicemente perchè gli interessa ciò che scrive. Se poi sarà lui stesso a decidere di non seguirci più, non cambia nulla.
C’è chi parla di qualità e non di quantità, c’è chi non aspetta altro per ricambiare il favore.

Insomma, in piena democrazia social-networkiana, ce n’è per tutti i gusti. Ah si, volete sapere come la penso io. Non ricambio il favore per il gusto di farlo, però la curiosità di sapere chi ha deciso di non seguire più i miei feed c’è. Anche per oggi, ecco il mio pezzo di sincerità.

Divertitevi qui.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: